Manifestazioni ed Eventi


30-31 dicembre 2013

La processione dell'anno vecchio

a cura della Pro-loco di Appignano del Tronto

Anche quest'anno, subito dopo il cenone di S. Silvestro, il centro storico di Appignano del Tronto diventa teatro della tradizionale "Precessiò de l'anne viecchie": la tipica manifestazione appignanese che celebra le esequie del defunto anno e festeggia la nascita del nuovo.

Sacro e profano si fondono in un curioso e goliardico corteo funebre formato da grotteschi personaggi e costumi simboleggianti i mesi dell'anno, i quali, accompagnati dalla banda strombazzante a tutto fiato una buffa arietta funebre, sfilano per le vie del paese portando sbiadite ghirlande.

La manifestazione, già "tradizionale evento" negli anni 50 così come riportato dai quotidiani dell'epoca, in realtà pare avere origini ancora più lontane, forse fine ottocento, così come narra la memoria orale delle persone più anziane del paese. Vissuta da sempre in maniera molto intima dalla popolazione appignanese, solo negli ultimi anni si è mostrata ad un pubblico più vasto, diventando meta di tanti curiosi provenienti da tutta Italia.

per info: http://www.appignanoproloco.com/

 

 

 

 

Venerdì 4 e Sabato 5 Ottobre

VI Convegno Internazionale si Francesco D'Appignano

(Chiesa di San Giovanni Battista, 04/10 ore 21:00; Palazzo Comunale 05/10 ore 9:00)


Siamo arrivati alla Sesta edizione del Convegno Internazionale su Francesco d'Appignano!

L'iniziativa rientra nell'ambito del progetto "RiAppignano... ritornare, rincontrare, ricordare, ripartire" realizzato insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno e finanziato anche dal Comune di Appignano del Tronto. Partecipano alla realizzazione del progetto, l'associazione Frammenti, la Proloco di Appignano, il Centro Studi Francesco d'Appignano, l'Oratorio I Discepoli di Emmaus, che hanno condiviso l'impegno di promuovere e stimolare la creatività e la cultura proponendo una serie di attività fruibili per tutti.

Il piccolo paese di Appignano del Tronto venerdì 4 e sabato 5 ottobre ospiterà studiosi provenienti dal Canada, dagli Stati Uniti, da Cipro, dalla Francia, dalla Svizzera e naturalmente dall'Italia che saranno accolti con la consueta simpatia dagli appignanesi orgogliosi dell'interesse che il loro concittadino ha presso prestigiose università. Si inizia venerdì 4 ottobre, alle ore 21, nella chiesa parrocchiale di San Giovanni Battista, con i saluti delle autorità e la presentazione dei relatori. Aprirà il VI Convegno il dottor Luca Marcelli dell' Università di Macerata con: La porta, la limosina, la cucina. Note sul quotidiano di un convento minoritico del XIV secolo. Seguirà una degustazione di dolci appignanesi. Il giorno successivo sabato 5 ottobre, presso il Palazzo Comunale di Appignano del Tronto il Convegno proseguirà sotto la presidenza del prof. Andrea Anselmi. I temi trattati spaziano sul pensiero di Francesco d'Appignano. Il prof. Roberto Lambertini dell' Università di Macerata: La filosofia contemporanea legge Francesco d'Appignano: Altissima povertà di Giorgio Agamben. Il prof. William Duba illustrerà I principia di Francesco d'Appignano, mentre il prof. Fabio Zanin parlerà degli: Abbozzi di mentalità scientifica? Materia celeste e previsioni astrologiche da Francesco d'Appignano ad Enrico di Langenstein. Martin Pichkave: Francesco d'Appignano e il dibattito sulla natura della libertà. Padre Giovanni Lauriola o.f.m. interverrà con la recensione dell'ultimo volume di padre Nazareno Mariani: Francesco della Marca, Questioni sulla Metafisica (Francesco della Marca è sempre Francesco d'Appignano).

Dopo la pausa pranzo Francesco Fiorentino: Francesco d'Appignano ed il problema del discursus. Attira l'attenzione il lavoro di Andrea Nannini: Le questioni dell'univocità dell'ens dopo Duns Scoto: Francesco d'Appignano e Giovanni da Ripa; che avvicina all'Appignanese Giovanni da Ripa, un importante filosofo nato a Ripatransone. Poi prenderà la parola Christopher Schabel che come Roberto Lambertini sono Appignanesi ad honorem con: Francesco d'Appignano and the greeks. Dalla Sorbona Alice Lamy: De la theologie à la philosophie naturelle. Le statut ontologique du nombre selon Francesco d'Appignano. Il Convegno anche in questa edizione ha un'appendice. Nel 2010 fu dedicata ad Ilario Altobelli uno storico francescano tra i primi studiosi di Francesco d'Appignano. Quest'anno si è scelto Cecco d'Ascoli contemporaneo dell'Appignanese e i due relatori sono due professori che insegnano nelle scuole di Ascoli. Il prof. Alessandro Giostra del Liceo Scientifico "A. Orsini" che affronterà un aspetto inedito dell'ascolano: Cecco d'Ascoli e i movimenti planetari e il prof D. Priori dell'Istituto Tecnico Tecnologico "E. Fermi" con un titolo bello ma oscuro: "...di gran scienza ognuno amante, che audace passa dalla morta gora al mar del vero, di cui s'innamora...".

L'iniziativa si è resa possibile grazie alla sinergia ed alla collaborazione attivata tra le Organizzazioni No Profit insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno con il sostegno dell'Amministrazione comunale; tale modalità di lavoro e collaborazione permette di sostenere la crescita culturale del territorio e della comunità. 

 

 

 

 

Sabato 31 Agosto e Domenica 1 Settembre - RiAppignano

Le asscoaizioni Appignanesi, Proloco, Frammenti, Oratorio i Discepoli di Emmaus e Centro Studi Francesco d'Appignano in collaborazione con il Comune di Appignano del Tronto e la Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno, organizzano:

 

 

 

Sabato 3 Agosto 2013 dalle ore 21:00 LA NOTTE BLU

L'associazione frammenti in collaborazione con il progetto RiAppignano organizza:

 

APPIGNANO DEL TRONTO - Torna la NOtte Blu della musica per tutti gli amanti del blues in programma sabato prossimo, 3 agosto, dalle 21 fino a notte fonda, presso il parco comunale "Sergio De Angelis". L'evento unico nel Piceno e alla sua seconda edizione è organizzato dall'associazione culturale Frammenti, rientra nel progetto "Riappignano" e si svolgerà grazie al contributo del comune e grazie alla collaborazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

Ad aprire le danze ci sarà il gruppo dei Sara & Stalking Blues, formazione guidata da Giuliano D'Angelo, e a seguire i Morgana Blues con la chitarra e voce di Morgana, Drive Pinto al basso, Abramo Riti all'organo e Marco Iachini alla batteria; il repertorio della band originaria di Roseto degli Abruzzi è in prevalenza basato sugli standard blues rivisitati in chiave moderna con varie influenze di generi musicali. Il gruppo di punta sarà invece quello formato dall'armonicista Riccardo Migliarini, già noto fin dagli anni '90 per iRico Blues Combo, band storica del Centro Italia con esperienza a livello europeo di tipo quindicinale, che ad Appignano per la prima volta salirà sul palco con la nuova formazione: la Rico Migliarini Blues Band. Direttamente da Gubbio il gruppo composto da Giuliano Bei alla batteria, Mirco Capecci al basso, Fabio Perpetua alla chitarra e "Rico" Migliarini all'armonica offrirà uno spettacolo emozionante e coinvolgente rivisitando con sapiente originalità e passione i classici del blues. Infine a chiudere in bellezza il cartellone ci saranno i Boogie Woogie Boys, che proporranno un repertorio a ritmo di swing.

 

 

 

19/28 Luglio 2013 dalle 18:30 alle 24:00 - GIOCHI DELLA TRADIZIONE presso il centro storico di Appignano del Tronto

La ProLoco di Appignano del Tronto organizza:


Disfida delle contrade di Appignano, 19-21 Luglio
TUTTE LE SERE STAND GASTRONOMICI DALLE ORE 19.00
Giochi in legno per grandi e piccini.
Esposizione di artigianato e prodotti tipici locali.
Giochi della Tradizione
1°Torneo dei borghi, 22-24 Luglio
Con gli amici storici dei Giochi della Tradizione ... il gruppo dei "A Randerchitte"
Mercoledì 24 Luglio, Presentano l'evento finale Stefano&Gianluca
Giochi a premi organizzati dagli artigiani locali
Esposizione di artigianato e prodotti tipici locali.
Le serate:
Giovedì 25 luglio, Teatro dialettale in piazza "Pe nu terne a lotte me so jecate l'anema" Compagnia NUOVO SIPARIO
Venerdì 26 Luglio, I PUPAZZI Live
Sabato 27 Luglio, "THE KINGSTONES"
Domenica 28 Luglio, Sfilata "LA SPOSA NEL TEMPO"
SAGRA "Sapori dei Calanchi" 

per info: http://www.appignanoproloco.com



 

 

 

 

05 Maggio 2013 ore 9:00 - Festival dell'Appennino 

La provincia di Ascoli Piceno, in collaborazioni con i Comuni di Appignano del Tronto e Castignano e con la Proloco di Appignano del Tronto organizza:

A PERDIFIATO TRA I CALANCHI

Programma

ore 9:00 S. Messa nella chiesa di San Giovanni Battista

ore 10:00 Partenza escursione, Da San Giovanni in marcia con la banda di Appignano del Tronto, direzione San Bernanrdino passando per il sentiero dei calanchi

ore 13:00 Ristoro in località San Bernardino, con intrattenimento musicale della Banda di castignano

 

 

 

17 Marzo 2013 ore 17:00 - VI Festival Internazionale del Cortometraggio "FRAMMENTI"

Sala consiliare del Comune di Appignano del Tronto


L’associazione “FRAMMENTI” presenta:
VI festival internazionale del cortometraggio 
Domenica 17 Marzo, alle ore 17:00 presso la sala consiliare del Comune di Appignano del Tronto, proiezione dei cortometraggi finalisti del concorso e premiazione dei vincitori.
Al termine, aperitivo FRAMMENTI

Cinema breve, di idee e spunti che oltre all’alta qualità cinematografica intende far emergere anche il vissuto, la docufiction, le animazioni e nuove tendenze di avanguardia.

 

 

 

27 Gennaio 2013, ore 15:30 - Musica, lasciamola parlare

Centro di aggregazione giovanile (palazzo comunale)

 

La Musica avvolge uniformemente le nostre giornate, creando una sorta di arredamento sonoro della nostra vita. Nonostante questo, o forse proprio per questo, diffi cilmente ci concentriamo sui suoi messaggi.

Se riuscissimo ad ascoltarla attentamente, senza sovrapporre le nostre chiacchiere e senza annientarla con la nostra indifferenza, avrebbe da raccontarci storie meravigliose. Da alcuni anni e in vari luoghi, con piccoli gruppi di curiosi e volonterosi, stiamo tentando di riscattare l'ascoltatore, fi gura senza la quale il compositore e l'interprete non avrebbero ragione di esistere.
Il triangolo equilatero, ai cui vertici sono indicati i tre ruoli essenziali, rappresenta la piena realizzazione della Musica: a ciascuno è riservato un compito preciso, indispensabile e creativo.
Con questo incontro potremo aprire la nostra mente alla narrazione dei suoni e forse potremo anche arricchire la nostra vita.

 

 

 

 

30/31 Dicembre 2012 - La processione dell'anno vecchio

Centro storico di Appignano del Tronto

 

Anche quest'anno il centro storico di Appignano del Tronto diventa teatro della tradizionale "Precessiò de l'anne viecchie": la tipica manifestazione appignanese che celebra le esequie del defunto anno e festeggia la nascita del nuovo.


L'evento inizierà il giorno 30 dicembre con il percorso purificativo e l'apertura della camera ardente. Dalle ore 21.00 infatti il visitatore potrà affrontare un goliardico viaggio attraverso le inclinazioni più profonde del comportamento e della morale umana. Un lungo tunnel che porterà il visitatore a svestirsi  degli "abiti del male" e rinascere attraverso la "purificazione dell'oliva", il cui nocciolo, a simbolo di tutto ciò che di negativo ha caratterizzato il vecchio anno, verrà gettato all'interno della bara del vecchio morente, e brucerà con essa, alla mezzanotte del 31 dicembre liberando le speranze per un anno migliore. Le scene che si sviluppano lungo il percorso rappresentano in forma allegorica i sette vizi capitali: Avarizia, Accidia, Superbia, Invidia, Lussuria, Ira, Gola. Il percorso, terminerà con il banchetto degustazione Pro-Loco e la visita alla camera ardente, la quale, verrà definitivamente aperta al pubblico dalle ore 23.00 con le confessioni ed il pianto delle comari. Infine, alle ore 24.00, in presenza della compagnia del "vescovo"  si svolgerà l'estrema unzione e la benedizione a vino cotto.

 

Il giorno 31 dicembre prima della Processione, si svolgerà il consueto "cenone dei parenti stretti". Il banchetto non si caratterizza come un classico cenone di Capodanno, ma è infatti rivolto a coloro che intendono partecipare attivamente al corteo funebre, e condividere, come "parenti stretti", il dolore per la perdita dell'amato vecchio. Il cenone ha inizio alle ore 19.30 con l'aperitivo di benvenuto e termina tassativamente alle ore 22.45, quando tutti i commensali, urlando a squarciagola il proprio dolore e recitando arcaiche litanie, si accoderanno al carro funebre per raggiungere la piazza principale.


Sacro e profano si fondono così in un curioso e goliardico corteo funebre formato da grotteschi personaggi  e costumi simboleggianti i mesi dell'anno, i quali, accompagnati dalla banda strombazzante a tutto fiato una buffa arietta funebre, sfilano per le vie del paese portando sbiadite ghirlande. Le fiaccole della "compagnia bonamorte"  ed i lumini accesi lungo le rue rischiarano il passaggio del "vescovo", che con una grossa e variopinta mitria in capo e voce stentorea, officia il funerale aspergendo di vino gli astanti. Segue il carro funebre, sospinto dall'umano bue e asinello, che avvolto dall'allegria della folla procede a scossoni e sembra sfasciarsi ad ogni sobbalzo. Sul carro, la grande bara dell'anno vecchio che allo scoccare della mezzanotte, verrà data alle fiamme dalle "guardie romane" in Piazza Umberto I, e tra fiaschi di vino e spettacoli di fuochi, si accoglie festosamente la nascita del "bambinello", ovvero il nuovo anno.

 

Gli auguri si intrecceranno e si moltiplicheranno nella splendida cornice del centro storico di Appignano del Tronto, sotto il cielo dipinto dalle luci del grande spettacolo pirotecnico della storica ditta Alessi , mentre del povero defunto, avviluppato dalle fiamme, non resterà che un cumulo di ceneri fumanti.

 

La manifestazione, già "tradizionale evento" negli anni 50 così come riportato dai quotidiani dell'epoca, in realtà pare avere origini ancora più lontane, come narra la memoria orale delle persone più anziane del paese. Vissuta da sempre in maniera molto intima dalla popolazione appignanese, solo negli ultimi anni si è mostrata ad un pubblico più vasto, diventando meta di tanti curiosi provenienti da tutta Italia.

 

Per info e prenotazioni:

info@appignanoproloco.com

www.appignanoproloco.com

 

 

 

17 agosto 2012 - percorsi di teatro e cinema breve

Via Roma - Appignano del Tronto

 

CINEMA
- proiezione dei "MAI VISTI" del festival del cortometraggio Frammenti

TEATRO
- REPLAY studio1

selezionato alla Marathon of the Unexpected, 24 giugno 2012 al Teatro Piccolo Arsenale, nell'ambito dell'8. Festival Internazionale di Danza Contemporanea - Awakenings.
BIENNALE DANZA 2012

un progetto di 7-8chili
ideazione Davide Calvaresi
con Ivana Pierantozzi, Maria Calvaresi, Giulia Capriotti
montaggio video e coreografia: Davide Calvaresi

REPLAY studio 1 è un lavoro coreografico dove si analizza la relazione tra immagine digitale e gesto, indagando tutte le possibilità del corpo di fronte ad una proiezione. Il procedimento di costruzione avviene infatti analizzando frammento per frammento, immagini video con le quali i corpi in scena cercano di avviare un dialogo, agendo per similitudine, emulazione, contrasto e continuità.
Tre donne in scena giocano sulle riprese di accadimenti significativi della cronaca quotidiana, eventi sportivi, interviste e gaffe: dal malore in diretta di Andreotti alla caduta di Fidel Castro, dalla modella che scivola in passerella al calciatore che esulta a bordo campo.
Eppure c'è qualcosa che accomuna la vanità della sfilata di moda alla stupidità delle immagini sportive ripetute all'infinito: le forme del Potere insite in ognuna di queste rappresentazioni, i suoi meccanismi di sorveglianza, manipolazione e impoverimento spirituale. 
In Replay i corpi danzano la gestualità subita quotidianamente, quel linguaggio dei corpi oltre lo schermo che ci parla di vanità, di claustrofobica mancanza di senso, di violenza e di prevaricazione, e danzandola se ne liberano, in un’astrazione irridente che nobilita l’ignobile, ricerca un senso, fugge la decadenza.

 

 

 

4 Agosto 2012 - LA NOTTE BLU della musica


L'associazione Frammenti nell'ambito del Progetto RiAppignano, grazie al contributo della Fondazione cassa di risparmio di Ascoli Piceno e del Comune di Appignano del Tronto organizza

LA NOTTE BLU della musica

Si esibiranno:
"GLASS ORION TRIO"
"MARCO CALCINARO DELTA BLUES"
"THE UNDERGROUND"


Per chi vuole sottrarsi per una sola serata al caos estivo e frenetico della vita costiera in programma c'è una grande festa blues, con ospiti i Glass Onion Trio di Jacopo Fedi, giovane band dalle sonorità blues elettriche e con tutto il sound vecchio stile di Marco Calcinaro, che si esibirà con un repertorio dedicato alla grande tradizione americana partendo proprio dalle origini del genere Delta blues, nato fra la fine degli Anni Venti e i primi Anni Trenta.

Regalando suggestioni ed emozioni i musicisti ci trasporteranno lungo le rive del grande fiume Mississipi per farci conoscere alcuni dei più noti artisti attraverso gli strumenti predominanti del periodo: chitarra e armonica.

La Notte blu proseguirà ad oltranza con una jam session dedicata allo spirito del blues alla quale tutti i musicisti o semplici appassionati sono invitati a partecipare. Una grande festa rurale accompagnata da balle di fieno e atmosfera old style.

 

 

 

Luglio 2012 - Mostra di attrezzi ed oggetti d'epoca


La meravigliosa collezione di Marino Felicioni, caratterizzata da ben 750 oggetti d'epoca, ci riporterà indietro nel nostro passato. Un salto nel tempo di quasi 200 anni, a cura della Proloco.

Sarà possibile visitare la mostra di atterzzi ed oggetti d'epoca dal 16 al 31 Luglio 2012, nei locali del Centro di Aggregazione giovanile del Comune di Appignano del Tronto, presso il palazzo del Municipio in via Roma 98, ai seguenti orari: 17:30/19:00 e 21:00/23:00


Per Info: Marino Felicioni 073686306

 

 


22 Luglio 2012 - La sposa nel tempo, dalle soffitte alla passerella

 

Gli abiti da sposa dal 1930 ad oggi, ritrovano splendore indossati dalle più giovani generazioni e tornano a farci sognare con la musica e le immagini, un momento per ammirare e ricordare insieme. La scuola di ballo alta danza, interpreterà il trascorrere del tempo. 

L'evento ideato e creato dalle volontarie della Proloco de "L'arte di creare sogni". si terrà in piazza Umberto I il 22 luglio 2012 alle ore 21:30

 

 

 

16/22 Luglio 2012 - Giochi della Tradizione

La proloco di Appignano del Tronto organizza le sesta edizione dei giochi della tradizione.

I Giochi della tradizione nascono nell'estate del 2006 con l'obiettivo di riproporre e rivalutare la bellezza e la semplicità dei giochi di un tempo che rischiano oggi di scomparire per sempre dalla nostra memoria. Questi giochi sono inseriti in un contesto competitivo tra le quattro grandi contrade di Appignano del Tronto: valle Chifenti, valle San Martino, valle Orta e Centro storico.


Le giovani generazioni potranno confrontarsi in questa tradizionale contesa estiva, e nello stesso tempo, potranno stupirsi di come una pietra, una biglia, un mattone, un secchio o un tappo di sughero riuscivano ad essere, per interi pomeriggi sotto al sole, inseparabili compagni di giochi dei nostri nonni, che lanciavano la fantasia lì, dove il denaro non poteva arrivare.


La manifestazione è cresciuta negli anni e si è arricchita dei contesti più diversi: spazi dedicati alla musica ed al ballo tradizionale con il coinvolgimento di gruppi folklorici, sfide incentrate sui mestieri di un tempo, mostre fotografiche, proiezioni di filmati, mostre di artisti ed artigiani locali oltre ad una ricca proposta gastronomica frutto di una continua ricerca di piatti della tradizione.

Quei giochi del passato, carichi di creatività e movimento, intrisi di segni comunicativi quali la comunicazione, la socializzazione, l'avventura e l'inventiva, riprendono vita ogni anno, nella splendida cornice del centro storico di Appignano del Tronto, la terza settimana di luglio.

 

per vedere il programma della manifestazione cliccare quì

 

 

4 Luglio 2012 - LAB-ORATORIO

Sabato 4 luglio alle ore 21:30, presso il piazzale della Chiesa di San Giovanni Battista, l'Oratorio i discepoli di Emmaus presenta il saggio finale dei laboratori tenutisi durante la stagione invernale, i ragazzi di Appignano del Tronto, mostreranno quanto appreso ai corsi di cinematografia, musica e di teatro.

 

 

 

15 Giugno 2012 - XVII rassegna bandistica provinciale "Rossini e le bande"

Venerdì 15 giugno, alle ore 21,00, l'Associazione Orchestrale Picena terrà un concerto in Piazza Umberto I, ad Appignano del Tronto, nell'ambito della XVII Rassegna Bandistica Provinciale.


La rassegna ha come tema il 220° anniversario della nascita del grande compositore marchigiano Gioacchino Rossini.


Repertorio di musica colta, popolare e di colonne sonore con un omaggio naturalmente a Rossini.


Il Corpo Bandistico "Città di Appignano", diretto dal M.° Arsenio Sermarini, Presidente Provinciale dell'ANBIMA, si esibirà invece ad Arquata del Tronto il 9 agosto alle ore 21:30, presso il Parco Museo Villa dei Papi.


Il Comune di Appignano del Tronto è lieto di ospitare anche quest'anno una rassegna così importante per tutto il territorio, e di accogliere l'iniziativa dell'assessorato alla cultura della Provincia di Ascoli Piceno;


Appignano è particolarmente sensibile a questo tipo di iniziative capaci di abbracciare l'interesse di una fetta larghissima di popolazione, visto che da sempre nel corpo bandistico città di Appignano del Tronto collaborano musicisti di diverse generazioni.


Giacchino Rossini già all'età di 16 anni componeva le prime musiche, a lui è dedicata questa iniziativa, con l'auspicio che anche i ragazzi di questo particolare periodo storico possano vivere del loro genio e di cultura.

 

 

 

2 Giugno 2012 - Festa della Repubbilica Italiana

Cerimonia di consegna della Costituzione Italiana e di un buono cultura ai nuovi maggiorenni.

"Dietro ogni articolo della Costituzione, o giovani, voi dovete vedere giovani come voi che hanno dato la vita perché la libertà e la giustizia potessero essere scritte su questa Carta."


Piero Calamandrei

 

Via Roma, 98 | Tel. 0736.817701 - FAX 0736.817731 | comuneappignanodeltronto@pec.it
C/C BANCARIO IT46Q0847488450000020112101 - C/C POSTALE 13868633

I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d. lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali. Per ulteriori informazioni vedi il sito del Garante per la protezione dei dati personali.

© 2017 Comune di Appignano del Tronto | Tutti i diritti Riservati | P.IVA 00363500448 | Privacy Policy| Cookies Policy | Powered by PlaySoft