emergenza sisma

Appignano del Tronto, 27 Ottobre 2016

#emergenzasisma 

 

Comunicazioni:

Circolare del 27 febbraio 2017. Eventi sismici nell’Italia centrale. Modalità e scadenza per la presentazione delle istanze di sopralluogo con perizia asseverata

Pubblicata il 27 febbraio 2017

Eventi sismici nell’Italia centrale. Modalità e scadenza per la presentazione delle istanze di sopralluogo con perizia asseverata.

Facendo seguito alla circolare UC/TERAG16/10781 del 12/02/2017, si informa che, in tutti i Comuni interessati dagli eventi sismici in argomento, il termine per la presentazione della prima istanza di sopralluogo accompagnata da perizia asseverata è prorogato al 13/03/2017 (fa fede la data di protocollo al Comune).

 

Gli uffici del Comune di Appignano del Tronto si sono trasferiti presso la sala consiliare in Circonvallazione Carosi 11 (davanti alla scuola). 

 

La chiusura al traffico veicolare dell’interno centro storico ad esclusione del viadotto Michelangelo, del parcheggio adiacente piazza Umberto I-piazza Leopardi e della porzione di Via Roma dall’auditorium Sale al parcheggio sopra identificato;

 

La chiusura al traffico pedonale di Via Roma dal civico 94 fino all’incrocio con Via Fabiani;

 

La chiusura parziale al traffico pedonale delle seguenti porzioni di Via Massimo: dal civico 3 al civico 9 accesso bloccato (consentito solo l’accesso alle abitazioni civico 9 e civico 18); dal civico 11 al civico 21 accesso parzialmente consentito (transito parziale sul lato nord-est ed alle abitazioni civico 11 e civico 21); dal civico 126 al civico 142 escluso accesso bloccato;

 

La chiusura al traffico pedonale di :

Vicolo della Fontana dal civico 6 all’angolo con via Francesco Gabrielli (vicino civico 12);

Vicolo dell’orto dal civico 9 a via Roma;

Vicolo Vanno Rossi da Via Roma ai civici 6-8(esclusi);

Vicolo senza nome per intero;

Vicolo stretto chiusura dal civico 5 a Via Giovanni Massimo;

Vicolo del Forno chiuso dal civico 2 al civico 9 (esclusi);

Vicolo del passo per intero;

Via Ortica dal civico 2 al civico 8 (esclusi);

 

 

La chiusura al traffico pedonale di piazza Umberto I e di Piazza Leopardi;

 

 

 

 

 

#Agibilità plesso scolastico di Appignano del Tronto:


Dopo il sisma del 24/08/16, la responsabile dell'area tecnica del Comune di Appignano del Tronto, ha effettuato una ispezione visiva dettagliata dell'intero immobile, a seguito della quale si è riscontrato che lo stesso non ha subito danneggiamenti di natura strutturale e pertanto la sicurezza dell'immobile risulta invariata rispetto alla situazione precedente al sisma.

 

Per quanto concerne la verifica sismica dell'immobile, nell'anno 2014 è stata effettuata una campagna di rilievi, indagini diagnostiche e geognostiche sulla base delle quali è stata effettuata la verifica sismica delle strutture. 

 

Le relazioni hanno attestato che la struttura esistente risulta soddisfacente sia in termini di capacità resistente che di capacità deformativa. (Tutti gli indicatori calcolati risultano superiori ai limiti di legge).

 

Inoltre fra giugno e agosto, sempre per garantire la massima sicurezza dell'edificio scolastico, sono stati effettuati ulteriori interventi migliorativi dal punto di vista sismico, ovvero intervento sui maschi murari in corrispondenza delle aperture sul lato nord nei due bracci minori dell'edificio scolastico (cerchiaggi alle finestre dei bagni); intervento di protezione contro lo sfondellamento dei solai (controsoffitti antisfondellamento nelle aule).

 

Sono stati eseguiti sempre fra giugno e agosto 2016, ulteriori lavori, quali, controsoffitti acustici al piano della scuola dell'infanzia, completamento recinzione esterna, completamento marciapiedi e scale esterne, antenna nuova, sirena su tutti i piani ai fini della segnalazione emergenza, serranda tagliafuoco (fra cucina e mensa, per la sicurezza antincendio), nuovo tetto con linea vita per la sicurezza, nuovi discendenti, nuova caldaia, messa in sicurezza area bimbi enterna, tinteggiatura esterna di tutto l'edificio. 

 

Pertanto, la scuola risulta essere agibile e pronta per accogliere bambini e ragazzi il 15 settembre 2016.

 

 

CONTRIBUTO AUTONOMA SISTEMAZIONE 

A seguito degli eventi sismici del 26 e 30 ottobre 2016 i quali hanno nuovamente interessato il nostro territorio, con delibere del Consiglio dei Ministri del 27 e 31 ottobre, gli effetti dello stato di emergenza di cui alla delibera del 25 agosto sono stati estesi. Con riferimento alle iniziative emergenziali da porre in essere, trovano attuazione, in regime di continuità, le disposizioni relative alla concessione del contributo per l'autonoma sistemazione C.A.S., di cui all'articolo 3 dell'OCDPC n. 388/2016, e le e le indicazioni operative impartite con note del 9 settembre, 16 settembre e 17 ottobre 2016.

I cittadini e le famiglie o la cui abitazione sia stata distrutta in tutto o in parte, oppure sia stata sgomberata a seguito del terremoto, ricevono un contributo nel caso provvedano autonomamente alla propria sistemazione (es. per pagare l’affitto, ospiti di altre famiglie, ecc.);

Il nuovo contributo mensile è:

- di € 400,00 se il nucleo familiare è composto da una sola persona

- di € 500,00 se il nucleo familiare è composto da due persone

- di € 700,00 se il nucleo familiare è composto da tre persone

- di € 800,00 se il nucleo familiare è composto da quattro persone

- di € 900,00 (contributo massimo) se il nucleo familiare è composto da cinque o più persone

è previsto un contributo aggiuntivo di € 200,00 mensili per ciascun componente: 

- di età superiore ai 65 anni

portatore di handicap o disabile con una percentuale di invalidità non inferiore al 67% 
il contributo aggiuntivo concesso per ognuna della persone indicate è cumulabile qualora ricorrano contemporaneamente tali condizioni, e può comportare anche il superamento del limite massimo dei € 900,00 mensili previsti per famiglia.
I nuovi importi, elevati rispetto al precedente decreto, decorrono dal 15 novembre 2016 (data di entrata in vigore del medesimo provvedimento). Per quanti già beneficiavano del C.A.S. a seguito dell'evento del 24 agosto, il contributo andrà ricalcolato, alla luce delle novità sopra richiamate, a partire dal 15 novembre.

L'accesso al contributo è applicabile anche a favore degli studenti, iscritti agli anni accademici 2015/2016 e 2016/2017, presso Istituti universitari ed Istituti superiori di grado universitario che rilasciano titoli di studio aventi valore legale, con sede nei comuni interessati dagli eventi sismici

 

Ai fini della presentazione dell'istanza per la concessione del contributo, da parte dei soggetti interessati dagli eventi sismici del 26 e 30 ottobre, questi ultimi dovranno provvedere alla compilazione del Modulo DC/AS - eventi sismici 26-30/10/2016.


Ulteriori precisazioni

- se il titolare di un’azienda agricola ha l’esigenza di rimanere vicino alla sua attività, i componenti della sua famiglia hanno diritto al contributo;
- se il coniuge risiede in un comune diverso è possibile scegliere tra CAS e sistemazione in strutture alberghiere;
- chi compone il nucleo familiare deve dimostrare di risiedere stabilmente e in maniera continuativa nel comune colpito dal terremoto. Nel nuovo modulo i cittadini devono specificare queste informazioni:
   - titolo che legittima l’uso del bene immobile al 24 agosto 2016;
   - titolarità di utenze per la fornitura di energia elettrica, gas ed eventuali utenze di telefonia fissa;
   - titolarità di un contratto di locazione registrato se affittuario dell’immobile.
Eventuali moduli già presentati sono considerati comunque validi. Sarà cura dei Comuni chiedere ai cittadini di dettagliare le parti mancanti.


Sospensione dei mutui
I titolari di mutui relativi agli edifici distrutti o resi inagibili anche parzialmente, possono richiedere, secondo quanto previsto dall'art. 7 dell'ordinanza, la sospensione delle rate dei mutui, optando tra la sospensione dell'intera rata e quella della sola quota capitale. L'agevolazione è prevista anche per gli edifici destinati alla gestione di attività di commerciale ed economica.

Di seguito:

- la circolare che spiega i dettagli (circolare CAS 2016)

- domanda di contributo autonoma sistemazione (allegato_circolare_cas_2016)

- domanda di sopralluogo

 


In Allegato:


Via Roma, 98 | Tel. 0736.817701 - FAX 0736.817731 | comuneappignanodeltronto@pec.it
C/C BANCARIO IT46Q0847488450000020112101 - C/C POSTALE 13868633

I dati personali pubblicati sono riutilizzabili solo alle condizioni previste dalla normativa vigente sul riuso dei dati pubblici (direttiva comunitaria 2003/98/CE e d. lgs. 36/2006 di recepimento della stessa), in termini compatibili con gli scopi per i quali sono stati raccolti e registrati, e nel rispetto della normativa in materia di protezione dei dati personali. Per ulteriori informazioni vedi il sito del Garante per la protezione dei dati personali.

© 2017 Comune di Appignano del Tronto | Tutti i diritti Riservati | P.IVA 00363500448 | Privacy Policy| Cookies Policy | Powered by PlaySoft